Cookies sul sito Michelinfascuola.it

Questo sito utilizza cookies per monitorare l'attività web del sito. Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy.
Per saperne di più

Michelin fa scuola

Con Michelin, tu risparmi carburante e l'ambiente ci guadagna.

Michelin

Il modo migliore di avanzare

Michelin

Il modo migliore di avanzare

Michelin

Il modo migliore di avanzare

Concorso Educativo "Missione Michelin Challenge Bibendum"


SCUOLA PRIMARIA


Spunti per attività in classe!
  • Plastico
    Dopo aver fatto un'esplorazione in centro e nelle vie intorno alla scuola, si può realizzare un grande plastico dove le strade sono colorate in modo diverso secondo chi le può percorrere (auto, bici, pedoni), dove sono inseriti spazi gioco predisposti per esempio per la dama umana, oppure brevi tracciati protetti da percorre con i pattini, parcheggi a castello come i letti. …divertenti segnaletiche colorate informano sulla presenza dei bambini, autobus e auto alimentati a energia solare. …colonnine digitali con le informazioni sul traffico … passaggi pedonali con una segnaletica che si illumina da sola quando cala la sera.
  • Cartoline e poster
    Il car pooling e il bike sharing sono iniziative che nelle città stanno prendendo sempre più piede per contrastare i disagi del traffico. Informiamoci se esistono in città e realizziamo cartoline e poster per sensibilizzare le famiglie a fruirne. Proviamo a disegnare modelli di biciclette che sarebbe bello utilizzare tramite queste iniziative. Progettiamo le aree di scambio con rastrelliere e totem tecnologici e colorati, così come ci suggerisce la fantasia.
  • Funivie urbane
    In Spagna (Barcellona, Saragozza, Madrid), in Portogallo (Lisbona, Madeira), in Germania (Colonia, Rostock, Hannover), in Inghilterra (Londra), negli USA (Portland, New York), in Canada (Montreal), stanno diffondendosi sempre più le funivie urbane. Dopo aver costruito il plastico della nostra città, costruiamo una bella funivia orizzontale. Da dove parte? Dove arriva? Quale zona sovrasta? Come incentivarne l'uso?
  • Il semaforo intelligente!
    A Monza, a Verona e in altre città sono in corso di installazione i semafori intelligenti che disciplinano il traffico in base alla sua intensità utilizzando sensori nel manto stradale che intercettano la presenza di veicoli, riconoscono se ci sono pedoni che hanno bisogno di attraversare, informano i non vedenti con un segnale acustico. Se abitiamo in città che stanno adottando questo dispositivo cerchiamolo, fotografiamolo, spieghiamone il funzionamento, immaginiamo quali altre funzioni potrebbe avere. Per esempio il calcolo dei tempi di attesa …. Altrimenti proviamo a immaginare come può essere un semaforo intelligente, magari dotato di radar, capace anche di abbellire la città e proviamo a collocarlo idealmente in punti strategici. Possiamo giocare con i fotomontaggi.
  • La nostra città
    Come rendere le nostre città più belle e piacevoli? Ci vorrebbe un po’ più di verde! Ben lo sanno i cittadini del comune di Chambery in Francia che ha ricevuto importanti riconoscimenti dal Parlamento europeo per aver organizzato le strade, oltre che per la viabilità, anche per riposarsi e per giocare. Seguiamo l’esempio nel nostro quartiere. Per tenere insieme la viabilità e il gioco si potrebbe….  Raccontiamolo in un libro pop-up, con tagli, fori, figure.
  • Giochiamo insieme!
    Nel libro era un videogioco, ma anche un gioco da tavolo permette di veicolare contenuti informativi sulla mobilità sicura, sostenibile e connessa divertendo. Memory, domino, gioco dell’oca… I giochi sono più divertenti se tridimensionali o se hanno il piano di gioco facilmente trasportabile. Si può per esempio utilizzare il tessuto ricavato da un lenzuolo.



SCUOLA SECONDARIA DI 1°


Spunti per attività in classe!
  • Guida sicura 1 Documentatevi sugli effetti di alcool e droghe sul cervello: restringimento del campo visivo, distorsione delle distanze, alterata percezione degli ostacoli. Preparate un allestimento artistico disegnando su pannelli uno scorcio urbano che si trasforma in seguito alle alterazioni della percezione.
  • Guida sicura 2 Qualche suggerimento da dare al mondo per una guida più sicura? Scrivete un copione e intervistatevi reciprocamente per ricordare a ragazzi come voi le regoli basilari per la sicurezza su strada.
  • Safe Biking Costruite un manichino di carta pesta e accessoriatelo per la massima sicurezza in bicicletta: caschetto, luci anteriori e posteriori, catarifrangente, giubbino rifrangente, campanello, … abbinatelo ad un cartellone che spieghi quali interventi occorrono sulla strada per garantire la sicurezza dei ciclisti.
  • Le tracce Preparate un'installazione con le tracce dei diversi mezzi di trasporto. Utilizzate del gesso preso in colorificio per fare il calco di uno pneumatico di bici, moto, auto in diversi stati di utilizzo. Accompagnateli con didascalie pop-up che spieghino l'importanza del battistrada per l'aderenza su asciutto e bagnato.
  • Maxi car Realizzate un collage multimediale audio-video fotografando i modelli di automobili più diffusi nei pressi della scuola e misurandone la lunghezza: quanti SUV possono parcheggiare di fronte a scuola? Quante citycar?
  • L'auto supersicura Create un folder di presentazione dell'automobile superaccessoriata, dotata di tutti gli strumenti per il trasporto intelligente: limitatori di velocità, sensori per la retromarcia, allarmi di sicurezza, centralina di controllo, interazione con Internet.
  • Pubblicità Raccogliete in video o su carta pubblicità di automobili con diverse ITS e scrivete in sovraimpressione le didascalie per spiegarne funzionamento e utilità.
  • Pro e contro in un click!
    Le foto sono efficaci mezzi di comunicazione e di confronto tra realtà diverse. Usatele allora per rappresentare i pro e i contro sulla mobilità nella vostra zona. Innanzi tutto: chi si muove nella vostra zona? Fate uno scatto a pedoni, biciclette, auto, camion, mezzi pubblici, ma attenzione al rispetto della privacy delle persone! Fotografate un incrocio pericoloso e uno sicuro della zona: quali sono le differenze? Un’altra foto a un attraversamento pedonale sicuro e uno pericoloso, un parcheggio ok e uno ko, e così via. Raccogliete le vostre foto in un cartellone o in grande libro con pagine di cartoncino recuperato da vecchie scatole, completate con didascalie divertenti ma che facciano riflettere sulla mobilità in città.
  • Interviste sullo sharing!
    L’auto elettrica è decollata nella vostra zona? Genitori e amici utilizzano il servizio bike/car-sharing per spostarsi in città? Intervistate i proprietari delle electric car e dei servizi di sharing, montate in un video le interviste e proiettatele durante la settimana della mobilità sostenibile (www.unescodess.it/), la giornata mondiale dell’ambiente (http://www.unep.org/wed/ ) o la festa della scuola.
  • Plastico!
    In un’epoca in cui prevale la smaterializzazione dei beni, è opportuno valorizzare il lavoro artigianale, il fare con le mani, appassionarsi alla realizzazione collaborativa di un oggetto per imparare facendo.
    Documentate la mobilità sostenibile in un plastico della zona, arricchito con led luminosi e segnali sonori, che evidenzi con percorsi colorati la connessione tra i diversi mezzi di trasporto: strade con corsie preferenziali per mezzi car-sharing, fermate del trasporto pubblico in punti strategici, stazioni di rifornimento per veicoli full electric e gas. Parcheggi di interscambio.

 

 

SCUOLA SECONDARIA DI 2°


Spunti per attività in classe!
  • Tavola rotonda
    È dal 1998 che il Michelin Challenge Bibendum riunisce i massimi esperti mondiali per progettare la mobilità del futuro. Simulate una di queste tavole rotonde a cui partecipano industriali, tecnici, giornalisti, politici, cittadini, ciascuno con il proprio bagaglio di conoscenze ed esperienze, con il desiderio di condividerle, confrontarsi e muoversi verso il progresso. Realizzate un gioco di ruolo divertente e istruttivo, ottimo strumento per calarsi nei panni dell'altro cercando, per un attimo, di capire le sue vere ragioni, gli obiettivi, i problemi che incontra nel trovare una mediazione con gli altri soggetti.

    Come suggerito nella scheda 1, nel gioco di ruolo gli studenti vestono i panni degli esperti per partecipare al meeting internazionale considerando la realtà con occhi nuovi. Un gruppo di studenti si occupa della documentazione dell'esperienza: intervista gli attori evidenziando gli specifici punti di vista, seleziona le scene salienti della discussione, soffermandosi sulle criticità e sui t entativi di mediazione, mette a fuoco la conclusione raggiunta. Il video rappresenta il vostro contributo per una mobilità più sostenibile da diffondere nella scuola.

    Sulla valenza didattica del gioco di ruolo http://cec.vcn.bc.ca/gcad/modules/tm-rplyi.htm http://www.ambiente.parma.it/allegato.asp?ID=665051 Indicazioni pratiche e giochi completi con carte dei ruoli e scenario sulla mobilità sostenibile http://www.portalasporta.it/azione_materiali/nuovi/scuola/gioco_di_ruolo_1.pdf e sullo sviluppo urbano sostenibile http://www.legambientepiemonte.it/doc/gioco_ambiente.pdf .
  • Comunicare
    Persuasive, intimidatorie, choccanti, ironiche: le Pubblicità Progresso ci accompagnano da anni per contribuire a risolvere problemi sociali rilevanti. In televisione o per strada si presentano come messaggi pubblicitari senza scopo di marketing, che catturano l'attenzione per farci riflettere sulla nostra percezione del mondo e sui nostri comportamenti, ad esempio alla guida.

    Con una ricerca su Internet, selezionate le più originali campagne sulla sicurezza stradale, analizzando a chi si rivolgono, il focus, l'efficacia del claim. Su questi punti progettate la vostra campagna: il target da raggiungere, il tenore del messaggio (meglio un consiglio, un avvertimento o un'ingiunzione?), scegliete come veicolare il messaggio: attraverso un'immagine evocativa o piuttosto una esplicita, con poche parole di effetto o con qualche frase, facendo parlare le azioni o le persone. Sfruttate le vostre abilità di disegnatori, fotografi, comunicatori per realizzare disegni originali o modificare in maniera creativa immagini o fotografie di realtà. Registrate a turno le voci dei compagni con slogan ad effetto, ipotizzando di mandare la campagna in audio nelle discoteche, in streaming su web, in un video d'urto da proiettare nelle scuole.

    Per una panoramica nazionale e internazionale sulla pubblicità progresso
    http://www.pubblicitaprogresso.org/
    Campagne sulla sicurezza stradale http://www.fia.com/campaigns/fia-action-road-safety http://think.direct.gov.uk/ , http://www.asaps.it
  • Questione di spot
    La storia della pubblicità italiana si intreccia con l'evoluzione dei costumi, del gusto e della tecnologia: un excursus tra spot di veicoli antichi e moderni è un modo divertente e istruttivo per mettere a fuoco questi cambiamenti.

    Passate in rassegna le pubblicità di automobili su giornali e riviste, organizzatele in base a ciò che del veicolo mettono in luce: prestazioni, design, risparmio e rispetto dell'ambiente, sicurezza, innovazione. Cercate poi spot degli anni passati, da confrontare con quelli più recenti: evidenziate similitudini e differenze.
    Dividete le immagini su scala temporale o per brand e raccoglietele in un grande libro creativo incollandole su pagine di cartoncino, o in una mostra con pannelli a muro. Scrivete didascalie esplicative, richiamando con tip o scritte pop-up l'idea chiave della pubblicità e la prestazione che la vettura offre. Esponete il lavoro nella scuola
    .
    Per una storia della pubblicità http://www.tesionline.it/v2/appunto.jsp?id=344
    Idee per allestire una mostra a scuola http://www.fondoambiente.it/upload/oggetti/idee_per_allestire.pdf
  • La mappa multilayer
    Siamo ormai abituati a orientarci con le mappe interattive, che grazie ai satelliti geostazionari ci inviano informazioni sulla rete stradale, i parcheggi, i servizi sul territorio. In questa moltitudine di informazioni dobbiamo essere in grado di selezionare quelle interessanti, decodificare i simboli, interagire correttamente con i software. Smontare e rimontare una mappa multillayer consente di capire a fondo questo meccanismo e sfruttarne le potenzialità in altre situazioni.

    Realizzate voi stessi una mappa interattiva su pc o tablet, facendo prima una ricognizione sul territorio per individuare i depositi di car-sharing e bike-sharing, le piste ciclabili, le corsie preferenziali, parcheggi e mezzi pubblici. Prendete una mappa stradale della città digitalizzata e, con un programma di fotoritocco o con un semplice power point, sovrapponete i livelli con le diverse informazioni: ne nasce uno strumento utile per famiglie e cittadini, che può essere anche realizzato in formato cartaceo. In quest'ultimo caso si realizza la mappa su un grande cartoncino, si sovrappongono diversi fogli di carta da lucido, ciascuno con le specifiche informazioni tematiche, distinte con colori e icone.
    Presentate la mappa, accompagnata dalle videointerviste ai cittadini sul servizio di bike/car-sharing, durante la settimana della mobilità sostenibile, nella giornata mondiale dell'ambiente o alla festa della scuola.

    Una utile mappa stradale interattiva si trova su www.viamichelin.it
    Per organizzarsi nel sostenere eventi come la settimana della mobilità sostenibile www.unescodess.it o la giornata mondiale dell'ambiente http://www.unep.org/wed
  • ITS
    Le ITS promuovono una mobilità sostenibile, garantendo prestazioni , sicurezza e il rispetto di tutti gli utenti della strada. Immaginate di essere un "rappresentante" di ITS e create un folder di presentazione dell'automobile superaccessoriata, dotata di tutti gli strumenti per il trasporto intelligente: limitatori di velocità, sensori per la retromarcia, allarmi sicurezza, centralina di controllo, interazione con Internet.

    Selezionate prima le ITS più rilevanti, trovate brevi frasi che spieghino il loro uso anche ai non addetti ai lavori, realizzate un pieghevole a tre ante che spieghi le novità delle ITS, evidenzi dove nelle auto sono già presenti e soprattutto i vantaggi in termini di sicurezza e prestazioni. Sfruttando la vostra creatività potete realizzare una storia a fumetti in cui l'auto, incontrando diversi percorsi e situazioni, reagisce ogni volta avvalendosi di una tecnologia diversa. Dosate bene testo e immagine e distribuite il pieghevole alle famiglie.